The Paisiello Academy

W. A. Mozart e G. Paisiello

Il giovane W. A. Mozart, in viaggio in Italia con il padre Leopold, ha modo di entrare in contatto con la musica della scuola napoletana, dalla quale assorbe cantabilità e stilemi. In particolare assisterà nel 1771 all’Annibale in Torino e nel 1773 a Sismano nel Mogol di G. Paisiello. I due compositori si incontreranno per la prima volta durante il primo soggiorno mozartiano a Milano e più tardi a Vienna, dove Paisiello ascolterà le Variazioni K 398 di Mozart, proprio su un tema de “Il Filosofo immaginario” del compositore partenopeo. Proprio questa relazione fra due aspetti del classicismo, diversi ma sempre in relazione fra loro, è alla base del programma da concerto dell’Orchestra da Camera Canova.

L’Orchestra ha uno stretto legame con entrambi i compositori, grazie ai numerosi concerti svolti in tutta Italia e all’estero e al recente impegno discografico con la pianista Ginevra Costantini Negri “The Paisiello Academy”, volto a riscoprire lavori poco noti di Giovanni Paisiello.

Programma:

W. A. Mozart (1756 – 1791) – Divertimento per archi K 138 in Fa maggiore

G. Paisiello (1749 – 1816) – Concerto per pianoforte e orchestra n. 2 in Fa maggiore

W.A. Mozart – Sinfonia K 134 in La maggiore

Ginevra Costantini Negri, pianoforte

ORCHESTRA DA CAMERA CANOVA

Enrico Saverio Pagano, direttore

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close